Close
tantra per donna

Kundalini: cos’è il massaggio ai genitali

La tecnica kundalini è una forma di massaggio tantra che se correttamente applicata permette di raggiungere l’estasi totale del corpo e della mente.

Cos’è la Kundalini

Per molti la kundalini è un mistero. Anche su internet il materiale a disposizione è esiguo e ciò mi ha spinto a scrivere un articolo su questo argomento. All’interno delle Upanisad dello Yoga, le opere filosfiche e religiose indiane, essa viene descritta come una energia spirituale assopita.

La kundalini è rappresentata idealmente da un serpente, simbolo della trasformazione. Come detto si tratta di una energia dormiente, ma che può essere risvegliata. Quando ciò accade il corpo raggiunge sensazioni sublimi, l’illuminazione, l’eccelso. In una parola: la felicità.

Nel momento in cui questa energia viene liberata, infatti, essa porta alla riconciliazione dell’organismo con il cosmo, attraverso la riattivazione dei chakra, i centri di energia distribuiti lungo tutto il corpo. La sede della kundalini è alla base della colonna vertebrale.

Cosa sono i chakra

Nel paragrafo precedente ho parlato di chakra. Chakra è una parola sanscrita che indica sette centri di energia distribuiti lungo il corpo.

  • Muladhara, primo chakra. Situato in corrispondenza dell’osso sacro, è rappresentato dal colore rosso e indica l’istinto di sopravvivenza
  • Svadhisthana, secondo chakra. Situato in corrispondeza dei genitali, è rappresentato dal colore arancione e indica il piacere
  • Manipura, terzo chakra. Situato in corrispondenza dell’ombelico, è rappresentato dal colore giallo e indica la propria individualità e la forza di volontà
  • Anahata, quarto chakra. Situato in corrispondenza del cuore, è rappresentato dal colore verde. Permette la capacità di esprimere amore e sentimenti
  • Vishuddha, quinto chakra. Situato in corrispondenza della gola, è rappresentato dal colore azzurro. Indica la capacità di comunicare
  • Ajna, sesto chakra. Situato all’altezza degli occhi, è rappresentato dal colore indaco ed è considerato anche come terzo occhio. Indica la capacità di guidare la propria mente
  • Sahasrara, settimo chakra. Situato sul capo, è rappresentato dal colore viola. Indica la capacità di legarsi alla dimensione divina.

A cosa serve la Kundalini

Abbiamo appena visto quali e quanti sono i chakra. Secondo questo approccio, i malanni che coinvolgono il nostro corpo, sia dal punto di vista fisico che mentale, nascono da un loro danneggiamento.

Riparare i chakra è però possibile. Occorre riscatenare la kundalini. Attraverso questo particolare massaggio tantrico, la kundalini appunto, i centri di energia vengono progressivamente riattivati.

Quale zone del corpo coinvolge la kundalini

La kundalini è dedicata innanzitutto al primo chakra, situato nella zona perineale. Da qui vengono coinvolte anche le zone genitali, fino a raggiungere il settimo chakra con un movimento dal basso verso l’alto . Il risveglio dell’energia porterà il corpo ad una sensazione di completo benesseree piacere.

Perché rivolgersi a un esperto

Quando si parla di kundalini, così come per il massaggio a quattro mani, si fa riferimento ad una tecnica raffinata, che non è per nulla facile padroneggiare. Ecco perché consiglio a tutti di non cimentarsi, a meno che non si è abbastanza esperti.

I benefici del massaggio tantrico sono tanti. Un massaggio può durare anche due ore: tanto può occorrere per risvegliare tutti i chakra. Garantisco che si tratta di un’esperienza magica, che rilasserà muscoli e nervi, cervello e anima, corpo e organi, tutti coinvolti in un viaggio celestiale verso il piacere complto e che vi farà dire: ricominciamo?

Contattami per prenotare il tuo massaggio kundalini o chiedere informazioni








Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *